“Revolutionary Road”

Tra i tanti film drammatici più belli che abbia mai visto c'è sicuramente "Revolutionary Road" di Sam Mendes, pellicola del 2008 con protagonisti Leonardo Di Caprio e Kate Winslet. L'America felice e prosperosa degli anni Cinquanta, una famiglia apparentemente tranquilla ma ben presto destinata a scivolare in una crisi tanto profonda quanto irrecuperabile, letale. Mendes ci mette poesia, rigore e concretezza in termini registici, puntando su una fotografia meravigliosa e su dialoghi d'impatto. Il resto lo fanno Di Caprio e ...

L’acuto di Sam Peckinpah con “Cane di paglia”

Ho visto la maggior parte dei film di Sam Peckinpah, non uno dei miei registi preferiti ma di sicuro un autore importante nella storia del cinema. A suo agio nei western, sfornati specialmente agli esordi, Peckinpah ha dimostrato di essere un abile narratore di storie differenti tra loro per contesto, genere e intreccio. Indubbiamente "Il mucchio selvaggio" ("The Wild Bunch"), "L'ultimo buscadero" ("Junior Bonner"), "Getaway!" ("The Getaway") e "Pat Garrett & Billy The Kid" sono pellicole importanti perché ben riuscite ...

Amenábar e la genialità di “Apri gli occhi”

"Apri gli occhi" ("Abre Los Ojos"). Secondo lungometraggio di Alejandro Amenábar. Raramente sono stato così tanto impressionato da un film. Non solo una trama complessa, impeccabile e perfetta per i "tempi" cinematografici. Penso che la bravura di Amenábar si possa individuare in altri aspetti. Intanto parliamo di un film che non ha sbavature nel montaggio, così come nelle riprese, nella fotografia e nelle musiche. Ma soprattutto questa pellicola rimane compatta, non fa registrare parentesi prevedibili e scontate. Credo sia ...

“Tutti Gli Uomini Del Presidente”, un film impeccabile

Una storia efficace e trascinante, una produzione affidabile, un regista all'altezza per sostenere il peso e lo spessore della sinossi. E poi due attori strepitosi chiamati per fare la differenza. Con tutta questa serie di fattori, "Tutti Gli Uomini Del Presidente" ("All The President's Men") non poteva deludere le attese. La pellicola diretta da Alan J. Pakula è davvero uno dei più grandi capolavori di tutti i tempi. Facendo il giornalista da tanti anni, non ho potuto non apprezzare. Ma ...

L’accoppiata Willis-Thornton nel meraviglioso “Bandits”

Escludendo classici d'indubbio successo come "Sleepers", "Good Morning, Vietnam" e "Rain Man", uno dei film di Barry Levinson che più adoro è "Bandits" del 2001. Mi piace "Bandits" perché è un lavoro in cui commedia e azione si sposano perfettamente. Levinson seppe rendere al meglio l'ottima sceneggiatura firmata da Harley Peyton. Fantastica, a mio avviso, l'idea di base del film: due criminali fuori di testa pronti a mettere a segno colpi su colpi, fino a passare i guai a causa ...