La mia grande ammirazione per Woody Harrelson

Ne ho visti parecchi di film interpretati da Woody Harrelson. Sicuramente più di venti. Non so se sia stato sempre per merito suo, in ogni caso ho sempre apprezzato. Certo, è indubbio che nel corso della sua carriera il grande attore texano abbia recitato anche in pellicole poco brillanti. Sono però molti i grandi film con Harrelson. Cito qualche titolo: "Chi non salta bianco è" ("White Men Can't Jump"), "Proposta indecente" ("Indecent Proposal"), "Assassini nati - Natural Born Killers" ("Natural ...

“Changeling”, la classe di Clint Eastwood per narrare una storia atroce

Se penso ai film più recenti di Clint Eastwood, quelli degli ultimi quindici anni per intenderci, trovo assulutamente magistrale la resa di "Changeling". La pellicola in cui recitano, tra gli altri, Angelina Jolie e John Malkovich, è semplicemente da brividi perché capace di risultare molto struggente senza mai cadere nella retorica, nel banale. Il grande Clint porta sul grande schermo una vicenda incredibile, eppure realmente accaduta. Siamo nell'America di fine anni Venti, in California. La bella Christine Collins perde, da ...

“Sydney”, il sorprendente esordio dietro la macchina da presa di Paul Thomas Anderson

Eccezion fatta per "Phantom Thread", qui da noi rinominato "Il filo nascosto", ho avuto il piacere di vedere tutte le pellicole firmate da Paul Thomas Anderson. A suon di opere convincenti, questo regista così eclettico e ambizioso ha dimostrato di avere indubbio talento, riuscendo a confezionare film sontuosi, per certi versi estremi, ma tuttavia sempre in grado di attrarre una bella fetta di pubblico. Credo che in ogni caso Anderson abbia dato il meglio di sé agli esordi. Dico questo ...

“The Elephant Man”, film da brividi targato David Lynch

Sono sempre stato convinto del fatto che David Lynch si sia guadagnato l'affetto, la stima del grande pubblico attraverso film sperimentali quali "Eraserhead" e "Lost Highway". Non c'è dubbio che determinate pellicole abbiano contribuito a scrivere pagine importati di un certo cinema occidentale, garantendo notorietà all'autore. Credo però che Lynch abbia dimostrato di essere meno criptico e ugualmente efficace portando sul grande schermo storie più "semplici" in termini di sceneggiatura. Nessuno mi toglierà dalla testa che "Blue Velvet", "The Straight ...

L’acuto di Sam Peckinpah con “Cane di paglia”

Ho visto la maggior parte dei film di Sam Peckinpah, non uno dei miei registi preferiti ma di sicuro un autore importante nella storia del cinema. A suo agio nei western, sfornati specialmente agli esordi, Peckinpah ha dimostrato di essere un abile narratore di storie differenti tra loro per contesto, genere e intreccio. Indubbiamente "Il mucchio selvaggio" ("The Wild Bunch"), "L'ultimo buscadero" ("Junior Bonner"), "Getaway!" ("The Getaway") e "Pat Garrett & Billy The Kid" sono pellicole importanti perché ben riuscite ...

“Affliction” di Paul Schrader

Sono molto attratto da quei drammatici prodotti negli States e spesso ambientati in piccole e inquietanti cittadine del Nord America. "Affliction" rientra più o meno in quel filone. È un film che mi ha colpito sotto vari aspetti. Intanto ne ho apprezzato la regia firmata da Paul Schrader, un personaggio importante nel cinema americano e anche nella mia carriera universitaria, visto che nella mia tesi di specialistica fu una figura piuttosto ricorrente. Di "Affliction" ho apprezzato pure la fotografia, la ...