I dEUS nell’Olimpo dell’alternative…

Conosco e ascolto costantemente i dEUS da oltre dieci anni. Ricordo che un caro amico me li nominò un giorno all'università, tra una lezione e l'altra (probabilmente era il 2008). Credo sia una band semplicemente formidabile perché capace di produrre una musica di spessore piuttosto legata al rock anche se, al contempo, in grado di inglobare e far convivere con estrema facilità una quantità sorprendente di generi molto diversi tra loro. A suon di grandi dischi e di tour impeccabili, ...

La radio, di nuovo

Dopo quasi sei anni torno a dedicarmi a una grande passione: la radio. Tutto ciò accade grazie al mio caro amico Francesco Sicheri, pronto a chiedermi di fare un programma insieme da inserire nel palinsesto di Radio Orte, emittente locale con la quale lui collabora già da un po'. Il format, della durata di un'ora e intitolato "Brain Shake" come l'omonima e intramontabile canzone dei mitici AC/DC, parte questo martedì, 25 febbraio. Avrà cadenza settimanale con prima messa prevista per ...

“What’s The Frequency, Kenneth?” (R.E.M.)

Non saranno i migliori R.E.M. in assoluto, quelli di "Murmur", "Reckoning" o "Document", ma credo che la bellezza e la qualità di un disco come "Monster", rilasciato dalla band georgiana nel 1994, siano indiscutibili. Graffianti, incisivi, fortemente rock grazie a delle belle chitarre elettriche, distorte al punto giusto e suonate perfettamente da Peter Buck. E poi brillanti, spigliati, spavaldi. Pop quanto bastava per essere appetibili e immediati sia per i network che per il pubblico più giovane. Era il settembre ...