“Brividi d’estate” nel circuito di Biblioteche di Roma

Sono finalmente in grado di dare una bella notizia, legata al romanzo “Brividi d’estate”, a tutte le persone che passano da queste parti, e che in un modo o nell’altro hanno iniziato a volere bene a questo testo. Già da un paio di mesi, infatti, il libro è disponibile in ben quattro strutture che fanno parte del circuito di Biblioteche di Roma.
Per quanto mi riguarda, si tratta di un risultato importantissimo, un qualcosa che mi rende particolarmente orgoglioso. D’ora in avanti, quindi, chiunque potrà prendere in prestito “Brividi d’estate” collegandosi al sito di Biblioteche di Roma. Quattro, come dicevo, le biblioteche che lo possiedono, ovvero la Franco Basaglia, situata in via Federico Borromeo 67, la Valle Aurelia, che si trova invece in viale di Valle Aurelia 129, la Cornelia (via Cornelia 45) e la Casa del Parco (via della Pineta Sacchetti 78).
Sono tutti siti che si trovano abbastanza vicini a Monte Mario, il quartiere nel quale risiedo che, purtroppo, non ha una biblioteca comunale. Presso la Franco Basaglia, tra l’altro, si è tenuta la prima presentazione ufficiale del libro a Roma, avvenuta lo scorso 31 maggio in compagnia del caro Gabriele Ziantoni. Per prendere in prestito “Brividi d’estate” non è necessario recarsi direttamente in una di queste quattro biblioteche: chi, ad esempio, risiede a Roma Sud, può avvalersi del prestito interbibliotecario. Cosa vuol dire? Si individua la biblioteca comunale più vicina a casa e, attraverso il sito, si può chiedere di far arrivare lì il libro facendolo partire dalla Franco Basaglia oppure dalla Cornelia (nel giro di una settimana il libro viene depositato).
Se la memoria non m’inganna, un libro preso in prestito si può tenere per circa un mese. Dopodiché, se è stato ordinato tramite un prestito interbibliotecario deve essere riconsegnato. Se, invece, non si tratta di un prestito interbibliotecario, bensì di un “diretto”, allora si può chiedere una proroga.
La gioia e la soddisfazione sono davvero tante, perché ritengo importante che chiunque, soprattutto le persone che non possono permettersi di acquistare un libro, riescano ad avere tra le mani un’opera in maniera gratuita, ovviamente per un periodo di tempo circoscritto, limitato.
In autunno dovrebbe partire un importante progetto legato proprio a “Brividi d’estate”. Qualcosa ho già anticipato su questo blog, in ogni caso non mancherà il tempo per fornire maggiori dettagli.
A presto.

Alessandro

No Comments Yet.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *