La radio, di nuovo

Dopo quasi sei anni torno a dedicarmi a una grande passione: la radio. Tutto ciò accade grazie al mio caro amico Francesco Sicheri, pronto a chiedermi di fare un programma insieme da inserire nel palinsesto di Radio Orte, emittente locale con la quale lui collabora già da un po’. Il format, della durata di un’ora e intitolato “Brain Shake” come l’omonima e intramontabile canzone dei mitici AC/DC, parte questo martedì, 25 febbraio. Avrà cadenza settimanale con prima messa prevista per l’appunto di martedì alle 15.00, poi ci saranno altre due repliche nel corso della stessa settimana: il giovedì si potrà riascoltare alle 19.00, il sabato alle 12.00.
Si tratta di un format abbastanza semplice ma, credo, piuttosto valido. Durante la prima metà ci si soffermerà su alcune delle tante produzioni discografiche nostrane e internazionali destinate a vedere la luce, mentre nella seconda ampio spazio ai più interessanti concerti in programma in Italia, in pratica da Nord a Sud del Paese. Parlando in tranquillità di cantautori e gruppi legati a vari generi musicali, avremo modo di selezionare un po’ di canzoni da ascoltare insieme al pubblico.
Tornare a condurre è per me motivo di gioia e orgoglio. Farlo in compagnia di una persona come Francesco, che conosco da quasi dieci anni e con cui ho condiviso in passato tante belle esperienze, mi dà molti stimoli. Ci tengo a dire che l’idea è stata sua: poco prima di Natale ci siamo incontrati a Roma e lui, con estrema cordialità, mi ha domandato se ero intenzionato a mettere in piedi con una trasmissione radiofonicà. Impossibile dirgli di no, ovviamente. Quindi sono bastati una manciata di messaggi per definire alcune idee ipotizzate qualche settimana prima davanti a una birra presa a Quattro Venti.
Per far comprendere quanto forte sia il legame tra me e lui, dico solo che in nemmeno due lustri abbiamo studiato insieme all’università, messo in piedi un progetto musicale, scritto entrambi per un magazine online e visto un numero quasi incalcolabile di concerti insieme. Insomma, va da sé che proprio non potevo rifiutare una proposta simile e spero di poter portare avanti questa trasmissione il più a lungo possibile.
Giusto qualche informazione di servizio. Radio Orte si può sentire nella medesima località laziale sintonizzandosi sui 98.90 FM oppure in streaming collegandosi al sito ufficiale (consiglio inoltre di scaricare l’app ufficiale). Infine, tramite Mixcloud, sarà possibile riascoltare i podcast delle singole puntate di “Brain Shake” così come degli altri format che già da tempo vanno in onda con regolarità.
Dimenticavo… La foto presente in questo post l’ha scattata Francesca, la mia ragazza, proprio negli studi di Radio Orte (ci tengo a ringraziarla anche qui).
Per il momento è tutto. Alla prossima.

Alessandro

No Comments Yet.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *